SEDUTA DI ESTETICA ONCOLOGICA

Dinamiche di una seduta di estetica oncologica

Iolanda, estetista oncologica di CastelSilver, risponde alle nostre domande sulla seduta di estetica oncologica. Se non sai di cosa si tratta puoi leggere qui la prima intervista.

 

Qual'è il primo approccio con il cliente di oncologia estetica?

L’accoglienza durante una seduta di estetica oncologica sicuramente è fondamentale per instaurare un rapporto di fiducia. Garantire al cliente la tutela della privacy. Questi i primi passi. Diamo spazio alla componente introspettiva che inevitabilmente colpisce le sfumature emotive della sfera psicologica, messa a dura prova dalla terapia. Il check-up che si effettua è personalizzato, consigliamo i prodotti e i trattamenti più idonei per mantenere la pelle nelle migliori condizioni possibili.

Al suo arrivo viene fatta accomodare in una sala dedicata dove le sottoponiamo un brevissimo questionario da compilare:

  • tipo di costituzione
  • tipologia di intervento subito e successivi  trattamenti
  • se e quando è terminata la chemioterapia
  • il suo stato attuale

Successivamente si verificano quali  “percorsi” utilizzare e da dove partire per iniziare il programma

 

Sono più le donne o gli uomini che si rivolgono all'estetica oncologica?

Oggi l’estetica oncologica è considerata una terapia complementare e integrata nel percorso di cura in molte strutture ospedaliere. Sono le donne tuttavia che si rivolgono a noi, gli uomini devono essere sollecitati dalle donne della famiglia di solito. La donna invece decide di intraprendere il percorso estetico oncologico perché si vuole bene, ha rispetto del proprio corpo. Ci si prende cura della propria immagine, della propria bellezza per superare il difficile periodo che ci aspetta o che stiamo già vivendo.

 

l'età conta nell'affrontare la malattia, i trattamenti, i percorsi estetico oncologici?

Certo! Le clienti nella fascia di età 25-40 colpite dalla malattia, tendono spesso a fare un bilancio della loro vita a cui seguono poi speranza  e desideri da concretizzare, mentre nella fascia 45-60 sono meno flessibili. Forse perché più  legate a doveri sociali (per esempio la paura di perdere il lavoro, i genitori anziani da accudire). Noi teniamo sempre a sottolineare che i trattamenti di estetica oncologia volutamente hanno sempre un prezzo ragionevole, proprio nel rispetto della necessità della persona di volersi curare a fronte di una spesa contenuta.

 

Qual'è il primo step nel percorso estetico oncologico?

Prima di iniziare una seduta di estetica oncologica è importante prima di tutto esaminare la pelle che maggiormente risente della chemioterapia e dei trattamenti fatti, verificandone lo stato di salute. La pelle è infatti l’organo più esteso del corpo umano: lo delimita, contiene tutti gli altri organi e funge da tramite con l’esterno. Qualunque variazione nel nostro stato psico-fisico ha ripercussioni sul benessere e sull’apparenza della nostra cute.

Il primo step quindi  è sempre una pulizia del viso fatta con un olio generico. Solo nelle sedute successive passo ad alternare gli altri oli, accertandomi che sia possibile l’alternanza.

 

Come si presenta la pelle di una persona sotto chemioterapia?

Causa l’uso ingente di medicinali, l’epidermide risulta estremamente sensibile e delicata quasi che avesse una scottatura. Ciò deriva dal fatto che anche lo stesso sistema cardiovascolare è particolarmente percettibile. Rush ed eruzioni, viso gonfio ed edematoso, pustole e infiammazioni, secchezza superficiale e profonda, fessure e ragadi, prurito e infiammazioni, macchie e ulcere sono solo alcuni degli effetti che riscontriamo durante la terapia oncologica.

Una pelle simile a “carta velina” deve essere  trattata dall’estetista oncologica specializzata con un tocco leggero e  molto delicato, altrimenti si potrebbero formare degli ematomi.

 

Il 20% dei pazienti considera il massaggio uno strumento per ridurre dolore, ansia e rafforzare il proprio sistema immunitario. Qual'è la tua opinione?

E’ vero. Il massaggio linfodrenante è un toccasana per edema e gonfiori.  Durante la seduta di estetica oncologica si va a “toccare” il sistema linfatico alla base delle tempie, degli occhi, del collo e tutte le fasce muscolari con prodotti che calmano, sfiammano, riparano l’epidermide. Sia per il viso che per il corpo il massaggio che viene eseguito e linfodrenante.

Leggi anche la testimonianza di Elisa, ex paziente oncologica che ha beneficiato dell’estetica oncologica.

 

domanda7-estetica-oncologica

Prodotti con principi attivi di origine bio, quelli più usati durante una seduta di estetica oncologica sono gli oli eudermici quali:

  • jojoba (lenitivo e addolcente),
  • albicocca (idratante e rinfrescante),
  • canapa ( ristrutturante del tessuto e antinfiammatorio),
  • mandorle dolci (tonificante, spianante e dermoprotettivo),
  • olio di rosa mosqueta ( ottimo antiage, usato in India per grandi cicatrici e ustioni. Ricompattante e ristrutturante),
  • crema alla rosa ( riparatrice e calmante)

L’incontro con Lakshmi Italia,  oltre 300 prodotti Certificati Bio-Ecologici ICEA (il tutto non testato sugli animali) insieme alla filosofia ayurvedica permettono di offrire prodotti e linee di trattamenti completi che soddisfano i requisiti di qualità e sicurezza più elevati.

 

In presenza di mastectomia si utilizza sempre il massaggio linfodrenante?

In  caso di mastectomia durante la seduta di estetica oncologica non si “toccano” le ghiandole linfatiche, mantenendo il massaggio linfodrenante solo nella zona viso e gambe. Il drenaggio linfatico manuale è un massaggio particolare, molto leggero, che permette di scaricare le zone imbibite di linfa per favorire il progressivo riequilibrio del sistema. Sia la cicatrice ascellare, che quella sul torace e sul seno devono essere mobilizzate fin dai primi giorni e proseguire poi per alcune settimane assieme all’applicazione di creme per mantenerle morbide.

E’ nostro compito insegnare alla cliente come massaggiare la cicatrice una volta a casa utilizzando per esempio la crema di calendula o olio di mandorla.

 

Contattaci senza impegno per una valutazione o passa a trovarci in Via della Moscova 44, saremo lieti di ascoltare le tue esigenze.